Alessandria, Lectio di Vittorio Sgarbi in occasione del restauro della Chiesa di San Francesco

di redazione | Chiose
Condividi su

Il festival La Milanesiana fa tappa il 13 luglio nella Città di Alessandria, con l’incontro con Vittorio Sgarbi e la sua Lectio su San Francesco e l’arte, ad ingresso libero e gratuito alle ore 21 in piazza Giovanni XXIII, 

La figura di San Francesco d’Assisi  – che, tra l’altro, passò da Alessandria attorno al 1213 e che – grazie alla maestria divulgativa di Vittorio Sgarbi – sarà analizzata con una Lectio dal titolo “San Francesco nell’Arte”. Una scelta per nulla casuale, perché pensata per esaltare ciò che massimamente collega questa Città al Santo Frate: il Complesso Monumentale della (ex) chiesa di San Francesco, realizzata dagli alessandrini proprio per onorare questo suo passaggio e il grande movimento ecclesiale, religioso e culturale dei Francescani.

I lavori per realizzare la chiesa e l’annesso conventouno degli esempi più significativi dell’architettura tardo-gotica italiana – si svolsero tra il XII e XIV secolo. Nel 1802, con la soppressione degli ordini religiosi voluta da Napoleone, il complesso di San Francesco fu destinato a Caserma di Cavalleria e, in particolare, la chiesa fu divisa in due piani mentre l’antico convento divenne sede dei Dragoni del Re. Nel 1833, il convento stesso fu trasformato da Carlo Alberto in Ospedale Militare e mantenne tale destinazione fino al 1989.

«La Milanesiana torna ad Alessandria – commenta la Presidente e Ideatrice de La Milanesiana, Elisabetta Sgarbi – e questa tappa nel nostro viaggio, un viaggio molto lungo, è diventato un momento irrinunciabile della vita di questa rassegna. La Milanesiana quest’anno tocca venticinque città e non poteva proprio mancare Alessandria, con cui si è instaurato un ottimo rapporto e un connubio che è stato sigillato materialmente con il monumento catodico ad Umberto Eco realizzato da Marco Lodola.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 8 =