fbpx

“L’Italia di Dante” a Roma con Bentivoglio, Di Paolo e Ferroni

di Andrea Ciarlariello | #LItaliadiDante
Condividi su

…come i Roman per l’essercito molto,
l’anno del giubileo, su per lo ponte
hanno a passar la gente modo colto,

che da l’un lato tutti hanno la fronte
verso ’l castello e vanno a Santo Pietro,
da l’altra sponda vanno verso ’l monte.
(Inf., XVIII 28-33)

Così Dante nella Divina Commedia evoca, per descrivere il movimento dei peccatori, l’usanza del doppio senso di marcia istituito dai Romani sul ponte di Castel Sant’Angelo per far fronte in modo ordinato al grande afflusso di pellegrini nell’anno del giubileo (il primo della Storia fu indetto da Bonifacio VIII nel 1300). castel sant'angelo

A pochi vicoli da quel ponte, nella piazza dell’Orologio, sorge la Casa delle Letterature di Roma, in uno splendido edificio in cui le vetrate dei corridoi affacciano su un verde chiostro. Sarà proprio la Casa delle Letterature a ospitare la prossima presentazione di L’Italia di Dante, il diario di viaggio in cui Giulio Ferroni racconta le sue tappe in giro per l’Italia alla scoperta dei luoghi che Dante ha visitato in vita o semplicemente cita nella Commedia. I riferimenti della Commedia alla città eterna sono moltissimi e altrettanti i capitoli che Ferroni vi dedica: San Giovanni in Laterano, il Vaticano e i suo Musei, il Campidoglio, il Tempio di Giano, il monte Aventino, monte Mario, la foce del Tevere, la Basilica di San Pietro e le Grotte Vaticane. Per ciascuna di essere Ferroni ricostruisce il complesso di riferimenti danteschi ma offre altresì una miriade di spunti e riflessioni culturali che spaziano dall’arte al cinema, dalla bellezza del paesaggio alle piccole cose quotidiane, incastonate di centinaia di nomi, titoli, indirizzi.

L’opera di Ferroni, pubblicata da La Nave di Teseo con il sostegno della Società Dante Alighieri, sarà presentata insieme all’autore dalla giornalista Leonetta Bentivoglio e dallo scrittore Paolo di Paolo.

L’incontro promosso dalla casa editrice in collaborazione con la Casa delle Letterature, le Biblioteche di Roma e la Società Dante Alighieri sarà accessibile, fisicamente, fino a esaurimento dei posti disponibili e a distanza tramite lo streaming del canale YouTube della Mediateca di Roma.

Di L’Italia di Dante abbiamo parlato anche a proposito del Premio Viareggio-Rèpaci e del Premio Mondello.

Condividi su

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − sei =