fbpx

A Ferroni il Premio Mondello: la sua opera su l’Italia di Dante è “monumentale”

di Andrea Ciarlariello | Chiose
Condividi su

“L’Italia di Dante” di Giulio Ferroni assurge nuovamente agli onori della cronaca culturale italiana dopo che, solo poche settimane fa, aveva ricevuto il Premio “Viareggio-Rèpaci” per la sezione saggistica. Stavolta l’opera del prof. Ferroni ha convinto la giuria del Premio Mondello – giunto, pur in circostanze inedite a causa delle restrizioni sanitarie, alla sua 46esima edizione – che lo ha insignito del premio per la sezione Opera critica. ferroni

La giuria (Mario Desiati, Andrea Marcolongo ed Evelina Santangelo) presieduta da Giovanni Puglisi ha ritenuto il libro “un’opera monumentale che è un vero e proprio viaggio all’interno della letteratura e della storia italiane: una mappa del nostro Paese illuminata dai luoghi che Dante racconta in poesia”, come si legge nelle motivazioni.

In questo libro pubblicato dalla Nave di Teseo e sostenuto dalla Società Dante Alighieri, Giulio Ferroni accompagna il lettore alla scoperta di luoghi che Dante ha citato o in cui ha vissuto ma apre al contempo moltissime “finestre” sulla cultura italiana a cui si affaccia per indicarci un panorama mozzafiato fatto di ricchezza letteraria, artistica, storica, naturalistica.

Si sono aggiudicati il Premio, per la sezione Opera italiana: Prima di noi di Giorgio Fontana (Sellerio), Perché comincio dalla fine di Ginevra Lamberti (Marsilio), Il cuore non si vede di Chiara Valerio (Einaudi).

Si è trattato, come si accennava, di un’edizione tutt’affatto particolare: nato nel 1975 su iniziativa di alcuni intellettuali palermitani, il Premio Mondello ha dovuto quest’anno per la prima volta rinunciare al contributo di due elementi essenziali della sua struttura, i lettori forti e i giovani. Quanto questa scelta sia stata sofferta lo si legge nelle parole del Presidente della Fondazione Premio Mondello, Giovanni Puglisi: “Se è vero che la letteratura attraversa la vita, ne coglie gioia e dolori e ne rappresenta sul palcoscenico della quotidianità sentimento e passioni, questa edizione del Premio Mondello è la fotografia dell’inconciliabilità tra forza del desiderio e forza della natura” che ha annunciato per il prossimo anno un raddoppio del SuperMondello e del MondelloGiovani.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − otto =