fbpx

Lo Strega alla Dante di Parigi. Incontro con Alessio Forgione

di Chiara Barbato | Chiose
Condividi su

Mercoledì 24 giugno alle ore 18.00, per la rassegna “Lo Strega alla Dante Paris”, il comitato della Dante di Parigi ospiterà “virtualmente” Alessio Forgione. Il suo romanzo Giovanissimi, pubblicato con NN, è stato selezionato per l’edizione 2020 del Premio Strega. Napoletano classe 1986, dopo l’esordio con Napoli mon amour, vincitore del Premio Berto 2019 e del Premio Intersezioni Italia-Russia, Forgione torna con un’opera che tratta la tematica adolescenziale: “un ritratto malinconico e intenso dell’età che precede la giovinezza e la piena definizione di se stessi”. È la storia del quattordicenne Marocco, che vive con il padre in un quartiere popolare di Napoli. “La madre li ha abbandonati qualche anno prima – si legge nella sinossi del libro – e lui vive quell’assenza come una ferita aperta, un dolore sordo che non dà pace. Frequenta il liceo con pessimi risultati e le sue giornate ruotano attorno agli allenamenti e alle trasferte: insieme a Gioiello, Fusco e Petrone è infatti una giovane promessa del calcio, ma nemmeno le vittorie sul campo riescono a placare la rabbia e il senso di vuoto che prova dentro. Finché non accadono due cose: l’arrivo di Serena, che gli porta un amore acerbo e magnifico, e la proposta di Lunno, il suo amico più caro, che mette in discussione tutte le sue certezze”.
L’evento promosso dalla Dante di Parigi sarà trasmesso via skype e ospitato nel sito ladante.fr/paris, sulla pagina Facebook della Dante Paris e su Instagram con gli hashtag #DAParisChezVous, #LaDanteParis.

Condividi su

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + tredici =