fbpx

Giornata della Dante a Berna con Luca Serianni

di Chiara Barbato | Ficcanaso, Giornata della Dante 2020
Condividi su

In occasione della Giornata della Dante 2020, prevista per il 29 maggio, il Comitato di Berna della Società Dante Alighieri propone un incontro a distanza dal titolo «La lingua di Dante e l’italiano di oggi», con la partecipazione dell’illustre linguista e filologo Luca Serianni. Un’occasione per valutare lo stato attuale della nostra lingua, discutere del suo corretto uso e delle modalità del suo insegnamento, in Italia e nel mondo. Non mancheranno riferimenti al caso svizzero, dove la Dante è una realtà viva e molto presente, con le sue venti sedi e oltre 2.000 soci.

Luca Serianni è professore emerito di Storia della lingua italiana all’Università “La Sapienza” di Roma, socio nazionale dell’Accademia dei Lincei, della Crusca, dell’Arcadia, dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia Virgiliana. Dal 2010 è vicepresidente della Società Dante Alighieri e dal 2017 svolge il ruolo di consulente del Ministero dell’istruzione per l’apprendimento della lingua italiana. È direttore delle riviste «Studi linguistici italiani» e «Studi di lessicografia italiana». Tra i suoi saggi più recenti: Parola (2016), Storia illustrata della lingua italiana (2017, con L. Pizzoli), Per l’italiano di ieri e di oggi (2018) e Il sentimento della lingua. Conversazione con Giuseppe Antonelli (2019).

L’evento, realizzato sotto gli auspici della Sede Centrale della Società Dante Alighieri e dell’Ambasciata d’Italia in Svizzera, in collaborazione con l’Istituto di Lingua e Letteratura italiana dell’Università di Berna, sarà introdotto da Anna Rüdeberg, Presidente della Dante di Berna, e condotto da Silvio Mignano, Ambasciatore d’Italia in Svizzera, con la regia di Paola Scampoli.

L’appuntamento è alle ore 17.30 sulla piattaforma Zoom. Questi il link e le credenziali per l’accesso:

https://unibe-ch.zoom.us/j/95739214717?pwd=SE5aSjR0ZERXMEM3TlRJZ2pRb2Iydz09

Meeting ID: 957 3921 4717; Password: 128564

Condividi su

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =