fbpx

I libri della settimana: Mastrangelo, Palmarini, Paravia

di redazione | Libri
Condividi su

Anche questa settimana la Redazione della Dante consiglia una selezione tra narrativa e saggistica di autori italiani.

I padri e i vintivinti bassa

di Giovanni Mastrangelo
La Nave di Teseo
300 pagine, 17 euro

La resistenza partigiana, l’esecuzione sommaria di una spia, la desolazione della guerra, l’odio e le fratture che separano una famiglia. Comincia così la saga dei Cristaldi: Pietro, Flora, Vera e Alberto scappano l’uno dall’altro per evitare il confronto diretto in un’Italia attraversata da profonde divisioni ideologiche e politiche, per tornare a inseguirsi negli anni della ricostruzione, provando sulla loro pelle il dolore e l’amore, il pentimento e il perdono, e inevitabilmente anche il distacco. Il dopoguerra porta con sé un effimero desiderio di normalità che viene spazzato via dagli scontri di piazza degli anni Settanta: Antonio, il figlio di Vera, cresce a Milano durante le lotte studentesche e si avvicina alle frange più estreme dei movimenti. Quando scopre che la storia della sua famiglia è macchiata da un tradimento vergognoso, che la sua stessa esistenza è forse una grande menzogna, il suo mondo va in pezzi. Saranno la ritrovata vicinanza del patrigno e l’incontro con un maestro dal fascino misterioso a dargli la forza per uscire dal buio e ricostruire, tessera dopo tessera, la sua vita e la storia della sua famiglia.
Un romanzo avvolgente che racconta tre generazioni attraverso la grande narrazione del Novecento: indagando tra i segreti di Pietro, Vera e Antonio, Giovanni Mastrangelo dà voce alla materia silenziosa di cui è fatto l’amore che ci tiene in vita.

Giovanni Mastrangelo ha vissuto per più di vent’anni in Africa dove ha lavorato come fotoreporter. Tornato in Italia, dalla fine degli anni Novanta vive e lavora a Roma. È scrittore, autore di documentari, sceneggiatore. Ha collaborato tra gli altri con Bernardo Bertolucci alla stesura del soggetto del film Piccolo Buddha. Negli anni ha pubblicato racconti sulle riviste “Linea d’Ombra”, “Nuovi Argomenti”, “linus” e “Corto Maltese”. Tra i suoi libri ricordiamo Bratto, illustrato da Copi, Il piccolo Buddha (nuova edizione La nave di Teseo, 2016), Il coupé scarlatto, African soap (selezione Premio Strega 2003), Henry (nuova edizione La nave di Teseo, 2016) e Il sistema di Gordon (La nave di Teseo, 2016).

Polveri d’ambrapalmarini bassa

di Luca Palmarini
Ferrari Editore

Polveri d’ambra è un’opera in cui sono state raccolte e reinterpretate numerose leggende delle terre polacche, alcune note, altre meno. Attraverso queste magiche storie l’autore vi accompagna in diversi luoghi di questo splendido paese, svelando l’antico aspetto multiculturale che per secoli ha caratterizzato le terre che hanno fatto parte della Nazione polacca. Ecco, allora, che tra polacchi, tedeschi, gente di montagna, casciubi, ebrei e cosacchi, si avrà modo di conoscere diverse realtà geografiche della Polonia di un tempo. Una particolare attenzione viene data a quelle informazioni veritiere che ogni leggenda contiene (quel famoso nocciolo di verità), in modo da permettere al lettore di conoscere meglio le bellezze artistiche e naturali in cui queste storie sono ambientate e i diversi personaggi realmente esistiti in esse presenti. L’autore, da ricercatore appassionato e acuto, ha studiato, raccolto, vagliato e organizzato la densa stratificazione delle leggende, ha individuato e valutato diverse fonti, confrontato le diverse influenze storiche. Così, in un viaggio tra luoghi noti e ignoti, da Cracovia ai Carpazi, da Varsavia a Lublino, da Breslavia a Danzica, sino alla Varmia, si scopre una civiltà plurisecolare e multiforme che ci avvolge nelle sue profonde tradizioni.
L’opera ha ottenuto il patrocinio onorario della Società Dante Alighieri, Comitato di Cracovia.

Luca Palmarini, polonista, traduttore e dottore di ricerca presso la facoltà di Italianistica dell’Università Jagellonica di Cracovia, è autore di diverse pubblicazioni scientifiche incentrate sui rapporti storico-linguistici tra Italia e Polonia. Collabora con riviste specializzate per la divulgazione della letteratura polacca, così come la storia dell’Europa centro-orientale.

Amici in quarantenaSchermata 2020 03 30 alle 10.28.26

a cura di Benedetta Paravia
Graus Edizioni

Come saremo dopo l’emergenza planetaria Covid -19? Quali scenari potrebbero prefigurarsi da un punto di vista economico e, soprattutto, umano?

Sono domande a cui non possiamo rispondere con precisione ma possiamo dare un quadro di come si sta vivendo, a livello internazionale, questa quarantena nell’antologia di prossima pubblicazione a cura di Benedetta Paravia ed edita da Graus Edizioni.

L’idea è nata proprio in un momento di equidistanza e verità assoluta in cui cadono infrastrutture e barriere per far spazio a sentimenti di incertezza, paura, confusione ma anche di speranza, gioia e volontà di costruire un post Covid migliore: “Un virus che inginocchia il mondo è un forte choc per la comunità internazionale che mi auguro spinga tutti a considerare le proprie debolezze, quelle del sistema e correre ai ripari facendoci ognuno carico delle proprie responsabilità” – afferma Paravia – “L’idea del libro è di dar coraggio e offrire spunti di creatività ed ottimismo in un momento, appena cominciato, che per molti già è una tragedia”.

I ricavati dal libro andranno in beneficenza ad A.N.G.E.L.S. – Associazione Nazionale Giovani Energie Latrici di Solidarietà onlus, di cui Paravia è co-fondatrice ed Ambasciatore, per offrire un po’ di aiuto a famiglie svantaggiate in Italia.

I personaggi internazionali della finanza, dell’imprenditoria, della cultura, dello spettacolo, dell’arte e la gente comune si racconteranno senza orpelli nella propria quotidianità e fragilità, offrendo spunti di visione del futuro.

E, come scrive la piccola Julie, originaria del Congo che oggi vive a Brescia: “Se restiamo tutti a casa e puliamo bene anche gli spifferi ogni giorno, presto potremo riabbracciarci e ribaciarci e ritrovare le nostre famiglie”.

Hanno già aderito:
l’imprenditore saudita Ahmed Khashoggi, l’analista strategico Ferdinando Mach, la Direttore ISTAT Linda Laura Sabbadini, la milionaria svizzera Sabrina Schonholzer, la giovane regista Kama Ranaulo figlia del grande architetto Gianni, la Principessa saudita Ruba al Saud, la Sceicca emiratina Al Anood al Remeithi, la scrittrice Maria Pia Corrado Paravia, l’economista Mario Baldassarri, l’hairstylist Massimiliano Campanile, l’avvocato Alessandro Vespa, la Vice Direttore Rai1 Maria Teresa Fiore, la giornalista ed inviata Vittoriana Abate, l’autrice Antonella Martinelli, l’assessore Domenico Di Maio, le Giornaliste Cristina Guerra, Josephine Alessio e Azzurra Noemi Barbuto, l’ex Ape Regina Sabina Beganovic, la psicologa Maria Rita Parsi, la stilista Alessandra Moschillo, l’imprenditrice della comunicazione Laura Rossi, la real estater cinese Gwen Ng, la manager marocchina Fatima Lebdar, lo stylist delle star Massimo Serini, la studentessa universitaria Chiara Cini, la make up artist Alessandra Barlaam con la piccola Julie e tanti altri stanno per ufficializzare la propria partecipazione.

Condividi su

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 1 =