Genova, un concerto per il dialogo tra le nazioni

di Valerio De Luca | Ficcanaso
Condividi su

Domenica 1° marzo alle 20.30 l’Auditorium Porto Antico dei Magazzini del Cotone ospiterà il Gala Concert, organizzato da New York Classical Music Society e che vedrà protagonista la Bryansk Governor’s Symphony diretta da Salvatore Cicero e affiancata dai solisti SeungHee Cha (soprano), YouKyong Julia Woon (violino), Dokjin Oh (viola), Giovanni Ricciardi (violoncello) e Lynn Czae (pianoforte).

Il concerto, a ingresso gratuito, ha il patrocinio del Consolato Generale della Federazione Russa ed è stato donato alla città di Genova da New York Classical Music Society, organizzazione no profit fondata nel 2004, che collabora con alcune delle principali istituzioni artistiche del mondo, quali Milano Metro Orchestra, New York Repertory Orchestra, Chamber Music Society of Southern California, Seoul Chamber Ensemble, Bartok Society of California, Central Florida Wind Chamber, Erato Ensemble, Dawn and Dust Festivals e United Artist Guild.

Ogni anno, in un luogo sempre diverso del pianeta, la NYCMS organizza e dona uno spettacolo di gala alla cittadinanza, nella convinzione che arte e cultura debbano creare un dialogo comune per il bene dell’umanità. In quest’ottica, per l’evento genovese si è deciso di coinvolgere la prestigiosa Bryansk Governor’s Symphony Orchestra della Federazione Russa e diversi solisti di fama internazionale, tra i quali la pianista Lynn Czae presidente e fondatrice di New York Classical Music Society e il violoncellista genovese Giovanni Ricciardi che, insieme al Comune di Genova e all’ambasciatrice di Genova nel mondo Carla Magnan, ha fortemente voluto questo importante appuntamento, al quale è invitata tutta la cittadinanza.

Durante la serata, la New York Classical Music Society riceverà il prestigioso Premio Pavlova, destinato agli operatori del settore artistico che si siano distinti nella promozione e nel sostegno dell’arte contemporanea, a favore dello scambio tra culture di diversi popoli.

Concerti, corsi di perfezionamento, conferenze-recital, eventi orchestrali, festival e opere, rappresentano la notevole attività che la New York Classical Music Society presenta ogni anno in tre continenti. Il portfolio della società comprende illustri pianisti, virtuosi di archi e fiati, direttori, compositori e stelle nascenti del mondo del concertismo, della canzone e dell’opera. I luoghi in cui vengono presentati eventi e festival sono rappresentativi della mission della società, che si prefigge di creare un “villaggio globale” di musica classica: New York, Londra, Seul, Parigi, Edimburgo, Venezia, Kiev, Berna, Ginevra, Tokyo, Pechino, Shanghai, Hochiminh.  

Ecco il programma:

  • Giuseppe Verdi
    Sinfonia dal Nabucco
  • Giacomo Puccini
    Dalla Boheme: “Quando men vo’
  • Charles Gounod
    Da Romeo e Giulietta: “Ah Je veux vivre “
  • Max Bruch
    Doppio concerto per violino e viola op. 88

Intervallo

  • Pëtr Il’ič Čajkovskij
    Concerto per violino, terzo movimento
  • Camille Saint-Saëns
    Concerto per pianoforte n. 2, secondo movimento
  • Pëtr Il’ič Čajkovskij
    Variazioni Rococo per violoncello e orchestra op. 33
Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 3 =