Dal Tremuoto alla Rivoluzione

Pezzi d'Italia

Date evento

15 Novembre 2019 - 16 Novembre 2019

Comitato

Cosenza (Italia)

Indirizzo

Via Gian Vincenzo Gravina, Cosenza, CS, Italia

Dal Tremuoto alla Rivoluzione
Condividi su

Il Comitato Dante Alighieri di Cosenza, in collaborazione con il Polo Museale della Calabria, sta organizzando un convegno su Francesco Saverio Salfi che si svolgerà nella Sala Giorgio Leone di Palazzo Arnone, in due mezze giornate, il 15 e 16 novembre prossimo venturo. Il convegno rientra in un progetto per il quale il Comitato di Cosenza è stato premiato dalla Società Dante Alighieri nazionale, nell’ambito dei bandi per proposte progettuali che la Sede Centrale emana in favore dei suoi comitati italiani. Nell’organizzazione del Convegno, che gode del patrocinio del Dipartimento Umanistico dell’UNICAL e della prestigiosa Società Italiana Su Studi del XVIII secolo (SISSD), la presidente, prof.ssa Maria Cristina Parise Martirano è affiancata da Emilio Maria De Tommaso, studioso di storia della filosofia presso l’UNICAL. Francesco Saverio Salfi, nato a Cosenza il 1759 e morto a Parigi nel 1832, fu un intellettuale dal “multiforme ingegno” che spaziò dalla saggistica antropologica all’esperienza teatrale e musicale, dalle sperimentazioni poetiche agli studi filosofici e giuridici, dalle ricerche storiografiche alla riflessione critica sulle vicende letterarie e politiche dell’Italia. Al convegno “Dal Tremuoto alla Rivoluzione: Francesco Saverio Salfi, storico, scrittore e philosophe” sono stati invitati importanti relatori, tutti studiosi di Salfi, che, ciascuno dal proprio angolo visuale, contribuirà a ricostruire la figura geniale e complessa di questo nostro concittadino, abate, massone, filantropo, europeista. Nella Biblioteca Civica esiste un cospicuo fondo librario di Francesco Saverio Salfi che ne costituisce senz’altro la collezione più pregiata. Fu acquistata dal Ministero dei Beni Culturali e consegnata gratuitamente alla Civica di Cosenza per conservare nel tempo la memoria di questo illustre cosentino. Essa comprende all’incirca 12.000 pezzi fra volumi, opuscoli, riviste e giornali nonché un cospicuo numero di edizioni del ‘500 e ‘600.

Hanno assicurato la loro presenza al convegno del 15 e 16 novembre p.v. i seguenti studiosi di Salfi
(in ordine alfabetico):
Luca Addante (Università di Torino);
Beatrice Alfonzetti (Università La Sapienza, Roma);
Donata Chiricò (Università della Calabria);
Matilde Esposito (Università La Sapienza, Roma);
Maria Luisa Parise (Università di Modena e Reggio Emilia);
Sandra Plastina (Università della Calabria);
Annamaria Rao (Università Federico II, Napoli);
Francesco Russo (Conservatorio di Musica “O. Respighi”, Latina);
Valentina Zaffino (Pontificia Università Lateranense).
Francesco Saverio Salfi è certamente un cosentino di cui andare orgogliosi e lo scopo del Convegno
è quello di farlo rivivere nella memoria dei cosentini, soprattutto dei giovani affinché il suo nome
non resti relegato solo al vicolo “Abate Salfi” del centro storico.

GUARDA LA LOCANDINA -> LOCANDINA FRANCESCO SAVERIO SALFI

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 − quattro =