Gianrico Carofiglio e il libro italiano alla Buchmesse

di Valeria Noli | Ficcanaso, Libri
Condividi su

Anche quest’anno, dal 16 al 20 ottobre, torna per la sua 71a edizione la Fiera del Libro di Francoforte, o Frankfurter Buchmesse, la più importante fiera internazionale del libro per lo scambio dei diritti.

Con oltre 7.000 espositori da 137 Paesi, circa 70 collettive nazionali (compreso quella italiana) e oltre 286.000 visitatori di cui circa 172.000 professionali, anche nel 2018 l’evento è stato un’occasione imperdibile per i professionisti del libro.

 

La Dante, con la sua rinnovata attenzione alla cultura del libro e della lettura, ha esteso l’interlocuzione su questo tema alle industrie culturali.

Si tratta di un tema fondamentale per la Dante Alighieri e per il Sistema Italia, e il Presidente Andrea Riccardi l’ha messo al centro anche recentemente. In occasione della sua rielezione, il 22 marzo 2019, ha infatti dichiarato: «Consegniamo alla testimonianza dei fogli dei nostri libri il futuro dell’Italia, avviando dei presidi letterari e sostenendo la nostra impresa editoriale in Italia e nel mondo».

Ci sono svariati progetti che la Dante sta elaborando in questi mesi per «Sostenere i nostri autori, le traduzioni, la nostra impresa editoriale», ha concluso Riccardi, «sarà l’impegno del mio mandato nei prossimi quattro anni».

La collettiva italiana

La “collettiva italiana”, organizzata congiuntamente da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e AIE – Associazione Italiana Editori attraverso la società di servizi Ediser Srl prevede numerosi incontri, che si possono consultare nel programma allegato.

Tra le iniziative, anche alcuni incontri con Gianrico Carofiglio e altri autori italiani. Carofiglio sarà alla Buchmesse, in Piazza Italia, Hall 5.0, C37, sabato 19 ottobre alle 10. 

Sempre nell’ambito della Fiera del libro, venerdì 18 ottobre alle 20, si terrà anche una “Serata italiana con gli autori” Gianrico Carofiglio, Giosuè Calaciura e Andrea Molesini che presenteranno i loro ultimi tradotti in tedesco presso Romanfabrik, Hanauer Landstraße 186. L’incontro è moderato da Luigi Reitani, la traduzione simultanea è di Marina Grones.

Saranno rispettivamente presentati: Gianrico Carofiglio, Le tre in punto del mattino (un viaggio nella memoria fatto da Antonio con suo padre); Giosuè Calaciura, I bambini di Borgo Vecchio (Premio Volponi, parla della vita di Mimmo, Cristofaro e Celeste cresciuti per strada); Andrea Molesini, Dove un’ombra sconsolata mi cerca (cresciuto ai tempi della Secon18da guerra mondiale, Guido diventa contrabbandiere e messaggero dei partigiani, insieme con il suo migliore amico).

L’Italia alla Buchmesse nel 2023

L’Italia sarà ospite d’onore della Frankfurter Buchmesse 2023, in base all’accordo sottoscritto dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, e dal Direttore della Frankfurter Buchmesse, Juergen Boos, alla presenza del Presidente dell’Associazione Italiana Editori, Ricardo Franco Levi.

«La partecipazione italiana in qualità di ospite d’onore dalla Fiera del Libro di Francoforte del 2023» ha dichiarato Franceschini in occasione della firma dell’accordo «ha un forte significato simbolico: afferma la considerazione di cui gode la nostra industria creativa in Europa e nel mondo e manifesta con vigore la sua vitalità, la sua forza culturale e il suo valore economico. Grazie a questo accordo l’editoria nazionale ha un’enorme opportunità che sono certo verrà colta in pieno».

 

Crediti immagine: Frankfurter Buchmesse

 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =