fbpx

Eventi della Dante di Bordeaux

Pezzi d'Italia

Date evento

15 Ottobre 2019 - 17 Ottobre 2019

Comitato

Bordeaux (Francia)

Indirizzo

Bordeaux, Francia

Eventi della Dante di Bordeaux
Condividi su

Martedì 15 ottobre 2019 alle 18:30, Instituto Cervantes, conferenza in francese per il 500 ° anniversario della sua morte:
“Leonardo da Vinci, pittore fiorentino: oltre la prospettiva, il tempo e il movimento”.
di Laurence Aventin, dottore in storia dell’arte, guida del docente.

“Nel cuore della Firenze rinascimentale, figura di spicco nelle arti d’Europa, Leonardo da Vinci non ha mai smesso di valutare l’arte della pittura come arte liberale.” In un modo molto originale e personale, avrà rende la pittura un’arte suprema, un compendio della sua conoscenza universale, un luogo per lo sviluppo delle sue riflessioni, echi orchestrati, per mano del pittore, del movimento fluttuante del mondo. In questa lezione, tornerò ad alcune delle opere d’arte fiorentine. artista e il legame (possibile, presunto o immaginario) che Leonardo ha con i suoi grandi contemporanei, Michelangelo e Machiavelli “.
Ex studiosa della scuola francese di Roma, Laurence Aventine è arrivata a Firenze per preparare il suo dottorato in arte italiana e iconografia medievale. Riuscì finalmente a lasciarla: la città di Botticelli e Michelangelo divennero le sue.

Giovedì 17 ottobre 2019 alle 20:15, Cinema Utopia, Ciné-Club Italia:

“Salvatore Giuliano” VOSTF, 1962. Film di Francesco Rosi
Orso d’argento miglior regista alla Berlinale 1962
Luglio 1950. Il corpo del bandito siciliano Salvatore Giuliano si trova nel cortile di una casa a Castelvetrano. Un commissario fa una breve dichiarazione, i giornalisti raccolgono alcune informazioni. Più tardi, il suo corpo è esposto a Montelepre, la sua città natale; la folla viene a pregare lì, sua madre piange …

Attraverso una serie di scene frammentate, spesso inserite in flashback, il film propone di chiarire il contesto storico, sociale e politico in cui è inscritto questo crimine: risale all’impegno indipendentista di Giuliano nel 1945, poi assistiamo all’uccisione del 1 maggio 1947, dove gli uomini di Giuliano aprirono il fuoco sui manifestanti socialisti a Portella delle Ginestre e al lungo processo a Viterbo del 1950, dove gli interrogatori convergono verso la persona di Gaspare Pisciotta, luogotenente di Giuliano, sospettato di averlo tradito e assassinato.

Presentazione e dibattito guidati da Frédéric Dutheil e Marco Tuccinardi.

Cordiali saluti,
Françoise Benusiglio
e il team Dante
http://www.dante-bordeaux.org/


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 12 =