Letteratura e scienze: l’ADI a congresso

di Valeria Noli | Ficcanaso, Lingua
Condividi su

Il XXIII Congresso dell’Associazione degli Italianisti (ADI) – a Pisa dal 12 al 14 settembre 2019, con il sostegno dell’Ateneo e la collaborazione della Scuola Normale Superiore – accoglierà relatori del campo umanistico e scientifico, con molti incontri sulle relazioni tra la scrittura letteraria e le discipline tecnico-scientifiche.

Incontri sulle opere di Leonardo, Galileo, Newton, gli Illuministi, Leopardi e tantissimi altri autori segneranno le tappe di un fil rouge letterario-culturale che parte da Dante e arriva ai giorni nostri.

Il convegno è organizzato in sessioni plenarie e parallele. Si inizia giovedì 12 settembre alle 11.30 con la Ouverture di Luigi Dei (Rettore dell’Università di Firenze) su “Acrobazie culturali fra scienza e letteratura”, nel Palazzo Blu, Lungarno Gambacorti 9. A seguire, dalle 14.30 e nell’Aula Magna Polo Carmignani (Piazza dei Cavalieri 8) anche i saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Pisa, Paolo M. Mancarella, il Direttore della Scuola Normale Superiore, Luigi Ambrosio e altre autorità tra cui il Direttore del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa, Rolando Ferri.

Dopo di loro sono in programma i primi interventi sul tema centrale del congresso, ossia il rapporto tra letteratura e scienza, storicamente importante ma anche di grande attualità. Si parlerà dell’essenza dell’umanesimo, dell’età moderna, del presente e del futuro, dimensione prediletta da generi letterari come quello utopico/distopico e fantascientifico. La prospettiva sarà storico-letteraria ma anche scientifico-antropologica.

Tra i gruppi di lavoro, segnaliamo quello su Dante e la scienza. Orari e luoghi dei molti appuntamenti in agenda sono disponibili nel sito www.italianisti.it, che invitiamo a consultare per dettagli sul programma delle plenarie e sul programma delle sessioni parallele.

Il lavoro delle “parallele speciali” sarà poi portato in plenaria dal Gruppo di lavoro “Dante” di ADI, nel corso della plenaria del 13 settembre (ore 15-17). Il gruppo è coordinato da Giuseppe Ledda, Università di Bologna, e Erminia Ardissino, Università di Torino.

Tra le sessioni parallele, segnaliamo Mirko Tavoni su “Scienza e realismo nell’«Inferno» dantesco” (coordinamento di Antonio Raschi) e Antonio Sorella Bembo su “Dante e la cosmologia scientifica rinascimentale” (nell’ambito della sessione “Scienza nella letteratura tra il Cinque e il Settecento”).  Si parlerà anche di “Dante, poesia e conoscenza“, con Rino Caputo e il coordinamento di Nicolò Mineo, includendo nel quadro anche ulteriori aspetti della gnoseologia dantesca. Sarà invece dedicato a “Leonardo, Galileo e il ‘libro della Natura’: scrivere, descrivere, disegnare” l’incontro coordinato da Alberto Casadei, coordinatore organizzativo del congresso, e da Carlo Vecce.

Tra gli interrogativi del convegno, quelli sul significato della divulgazione scientifica, a scuola e all’università, sulle responsabilità etico-culturali che ne derivano e le prospettive aperte dalle Digital Humanities. Si parlerà anche di arte e tecnologia, dell’apporto delle donne alle discipline scientifiche, di psicoanalisi e letteratura, nonché di argomenti di stringente attualità, come la biopoetica.

Il programma

Storici della letteratura, teorici e comparatisti dialogheranno con filosofi, scienziati, sociologi e ricercatori nell’àmbito delle scienze matematiche, fisiche e naturali. Interverranno fra gli altri: Giancarlo Alfano, Clara Allasia, Andrea Battistini, Maria Cristina Cabani, Stefano Carrai, Alberto Casadei, Michele Cometa, Sylvie Coyaud, Luigi Dei, Francesca Fedi, Gabriella Liberati, Giuseppe O. Longo, Vincenzo Manca, Mario Piazza, Gaspare Polizzi, Amedeo Quondam, Gino Ruozzi (Presidente dell’Adi), Marco Santagata, Jeffrey T. Schnapp, Duccio Tongiorgi e Sergio Doplicher, che terrà la relazione conclusiva.

Il programma generale e il programma delle sessioni parallele sono disponibili, in vari formati, sul sito www.italianisti.it

Il Congresso si svolgerà nelle sedi principali del Polo Carmignani, in piazza dei Cavalieri 8 e del Polo Piagge, via G. Matteotti, 3-11. Possono partecipare anche i docenti delle scuole superiori, previa iscrizione all’Adi-Sezione Didattica.

Per informazioni:

gino.ruozzi@unibo.it (+393336851307), congressoAdipisa@gmail.com, segreteria 050-2215052

 

 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + tre =