La Giornata della Dante a Merano

di Valerio De Luca | Giornata della Dante 2019, Pezzi d'Italia
Condividi su

Relazione sulla “Giornata della Dante”, che il Comitato di Merano ha festeggiato nel pomeriggio dello scorso 23 maggio 2019.

Anche quest’anno la Società Dante Alighieri di Merano ha festeggiato la sua “Giornata” premiando le studentesse e gli studenti degli istituti di Merano e dintorni, di ambedue i gruppi linguistici, per l’impegno profuso nello studio della lingua e della cultura italiana. Alcuni giorni fa nell’Auditorium del Villaggio Scolastico in via Karl Wolf si è svolta la suggestiva cerimonia, a cui hanno partecipato 76 tra studentesse e studenti accompagnati dagli insegnanti che li hanno segnalati e da familiari ed amici. Ha aperto l’evento il Duo Granato, Cristian Battaglioli e Marco Rinaudo rispettivamente pianoforte e sassofono, che ha animato e poi chiuso l’incontro con musiche di Nino Rota e di Astor Piazzolla. La Presidente Maria Carla Alessandrini ha presentato brevemente la storia e la missione della Società Dante Alighieri in Italia e nel mondo mettendo l’accento su quanto ai giorni nostri siano divenuti popolari molti termini che fanno riferimento all’arte figurativa, alla musica, alla gastronomia, alla moda, alla scienza, alla motorizzazione… , quindi ha invitato a prendere la parola il Vicesindaco Andrea Rossi, che ha espresso la sua soddisfazione per l’iniziativa della Dante e si è complimentato con i ragazzi per i risultati ottenuti e con gli insegnati che li hanno accompagnati nel loro percorso scolastico. Nel suo intervento Rossi ha invitato i presenti a perseverare nello studio delle lingue anche al di là di quelle che sono parlate nella nostra provincia, poiché sono le lingue che ci fanno sentire cittadini del mondo e soprattutto favoriscono la comunicazione tra lontani e la comprensione reciproca tra culture diverse. Nel momento principe della serata sono stati chiamati, istituto per istituto, i premiati, ai quali è stato consegnato un diploma di merito ed un libro, per gli studenti delle scuole superiori “Le otto montagne” di Paolo Cognetti Premio Strega 2017, per le scuole medie “Leggende meranesi” di Paolo Bill Valente che, presente in sala, ha presentato il suo libro e, insieme con il Vicesindaco ed i componenti del direttivo della Dante meranese, ha collaborato alla consegna dei vari premi.
I presenti hanno vissuto un momento di grande simpatia quando sono state premiate Johanna Bartoli, che si è presentata con una sua ricerca su Galileo Galilei, e Fiza Naveed, che ha letto tre sue composizioni poetiche, entrambe studentesse della classe 2C dell’Istituto Comprensivo di Lingua Tedesca “Peter Rosegger” di Merano. La festa si è conclusa con i ringraziamenti ai convenuti, ai collaboratori, alle personalità presenti e, non ultimo, al Dirigente Scolastico dell’Istituto “Gandhi”, Prof. Riccardo Aliprandini, che ha assolto il suo ruolo di padrone di casa in modo egregio mettendo a disposizione dell’evento l’Auditorium e offrendo a tutti gli intervenuti una squisita ospitalità.

Con l’occasione rinnovo sentite cordialità.
Maria Carla Alessandrini

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − due =