VIDEO La Dante celebra i 60 anni del Gattopardo di Tomasi di Lampedusa

di Valerio De Luca | Ficcanaso, Libri
Condividi su

Lunedì 27 maggio nella sede della Società Dante Alighieri (Roma) si è tenuta una tavola rotonda per i 60 anni del Gattopardo, il romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa che vinse anche il premio Strega 1959. Dal romanzo, nel 1963, anche l’iconico film di Luchino Visconti ambientato nel bellissimo Palazzo Valguarnera di Gangi. A parlarne a Palazzo Firenze sono intervenuti Andrea Riccardi (Presidente della Dante), che ha evidenziato il valore storico, simbolico e letterario del testo, così come la sua capacità di rappresentare temi di valore umano e universale attraverso archetipi sempre attuali. Presenti al dibattito Gioacchino Lanza Tomasi (figlio adottivo ed erede di Tomasi di Lampedusa), uno dei principali critici dell’opera di Tomasi di Lampedusa e Carine Vanni Calvello Mantegna di Gangi, proprietaria di Palazzo Valguarnera di Gangi. Qui, dove fu realizzato il set di uno dei più bei film del Novecento italiano, si realizzano continui lavori di restauro e manutenzione, delle sale e degli arredi, di grande importanza artistica. L’intervento di Giulio Ferroni (critico letterario e storico della letteratura italiana), ha indicato alcune delle particolarità del libro, dove si osserva un approccio anti-storico rispetto a quello dei romanzi ottocenteschi e la capacità di dialogare con i moventi letterari di inizio Novecento. La moderazione è stata affidata a Don Angelo Romano, Rettore della Basilica di San Bartolomeo all’Isola Tiberina.

Ecco una sintesi degli interventi.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + 12 =