“Fontamara” di Ignazio Silone

Pezzi d'Italia

Data evento

11 Maggio 2019 / Orario: 17:00

Comitato

Bienna (Svizzera)

Indirizzo

Zentralstrasse 125, Bienna, Svizzera

“Fontamara” di Ignazio Silone
Condividi su

In omaggio allo scrittore Ignazio Silone (1900-1978), il Comitato presenta “Fontamara”, uno spettacolo teatrale in tedesco con Matthias Peter.

Scritto in esilio nel 1929-30, in gran parte a Davos, “Fontamara” è il primo dei libri con cui Silone, che ha abbandonato una militanza politica attiva, continua il suo impegno morale e civile con la letteratura.
“…credevo di non aver più molto da vivere e allora mi misi a scrivere un racconto al quale posi il nome di Fontamara…” (da Uscita di sicurezza)
A causa del contenuto sgradito al regime fascista, Fontamara non fu pubblicato in Italia fino al 1945. La prima pubblicazione avvenne in Svizzera in lingua tedesca, tradotto da Nettie Sutro, nel 1933. La
prima edizione in italiano apparve nel 1934, pubblicata a spese dell’autore a Parigi, sotto la sigla fittizia di N.E.I. (Nuove edizioni italiane, Zurigo-Parigi).
Silone scrive della tremenda differenza tra quelli che chiama “cafoni”, cioè i contadini poveri che popolano sia Fontamara sia tanti paesi simili in tutto il mondo che lavorano la terra non per guadagnare, ma per sopravvivere, che si sforzano di estinguere i debiti contratti per superare l’inverno precedente, che parlano solo dialetto, che sono ricchi se hanno un asino o un mulo, ed i cittadini che cambiano il mondo, lasciando i Fontamaresi spettatori. Ignazio Silone, pseudonimo e poi, dagli anni sessanta, anche nome legale di Secondo Tranquilli (Pescina, 1o maggio 1900 – Ginevra, 22 agosto 1978), è stato scrittore, giornalista, politico,
saggista e drammaturgo italiano, fra gli intellettuali italiani più conosciuti e letti in Europa e nel mondo. Tra il 1946 e il 1963 ha ricevuto ben dieci candidature al Premio Nobel per la letteratura.
L’auote inoltre, è stato ospite del Comitato.

Matthias Peter, il bravissimo interprete, dirige la Kellerbühne di San Gallo. Con produzioni come “Die letzten drei Tage des Fernando Pessoa” e “Der Mann in Turm” si è fatto conoscere come attore dalle tante sfaccettature, poliedrico.
La regista Nicole Knuth è attrice di teatro professionista e fa parte del famoso duo di cabaret “Knuth e Tuceck”. E’ stata per molti anni assistente alla regia presso lo Schauspielhaus di Zurigo

Condividi su

Leggi articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 8 =