Dante Temponauta. Dal tempo dell’uomo al tempo di Dio

di Valerio De Luca | Libri
Condividi su

Mercoledì 13 marzo alle ore 18.30 presso la Biblioteca Angelica di Roma verrà presentato il volume di Francesco Masi “Dante Temponauta. Dal tempo dell’uomo al tempo di Dio“, edito dalla Società Editrice Dante Alighieri. Insieme all’Autore interverranno Sara Castrini, Massimo Desideri e Aldo Onorati. L’evento è aperto al pubblico (Piazza di Sant’Agostino, 8).

Il Tempo è un argomento vasto come il cosmo. È stato al centro delle riflessioni di molti pensatori, poeti, artisti e scienziati di tutti i secoli, e Dante non è stato da meno. Tuttavia, è uno dei pochi che riesce a trasmettere la sua visione del Tempo in forma narrativa e non speculativa. Emerge dal racconto della sua esperienza una dinamica temporale non lontana da quella concepita dalla scienza moderna. Ma non tutto ciò che scrive Dante è frutto della sua fantasia. Egli fu a stretto contatto con la Sapienza esoterica cristiana, dimostrando dalla prima alla terza Cantica una grande conoscenza della tradizione Ebraica o Cabbalah; dall’assimilazione profonda di queste culture, il Tempo, lo Spazio e il Cosmo acquistano in lui una profondità concettuale che solo un vero teologo come Dante sa raccontare con umiltà e amore.

Francesco Masi, laureato in Lettere e Filosofia all’Università di Roma La Sapienza, si occupa principalmente di Cinema, ha girato vari cortometraggi come autore e lavora su film diretti da registi di spicco come il premio Oscar Paolo Sorrentino. La sua passione per Dante Alighieri e per la fisica moderna lo hanno spinto alla sua prima pubblicazione su un argomento poco trattato dalla critica dantesca: il tempo nella Divina Commedia.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + 11 =