Andrea Riccardi nel Parco Letterario di Ferramonti Tarsia nella Giornata della Memoria

di Valerio De Luca | Ficcanaso
Condividi su

Anche quest’anno il Comune di Tarsia (Cosenza), dove fu costruito il più grande Campo di Internamento italiano e dove oggi il Parco Letterario Ernst Bernhard ne ricorda la storia anche attraverso la letteratura e la cultura, ha organizzato una serie di eventi per ricordare una delle pagine più buie dell’umanità.
Domenica 27 gennaio, in occasione della commemorazione internazionale del Giorno della Memoria, in ricordo delle vittime dell’Olocausto, il Sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, l’amministrazione Comunale, i volontari della Memoria, il Parco Letterario Ernst Bernhard, I Parchi Letterari e il Comitato Società Dante Alighieri di Cosenza hanno programmato una serie di iniziative svoltesi non solo nel Campo di Internamento ma anche a Cosenza, a Rossano e in altri paesi della provincia, grazie alla collaborazione con associazioni locali e scuole.

Significativo è stato il conferimento del Premio della Pace ad Andrea Riccardi, Presidente della Società Dante Alighieri, ricevuto dalle mani di Maria Cristina Parise, Presidente del Comitato Dante di Cosenza, alla presenza del Presidente de I Parchi Letterari Stanislao de Marsanich.

Nella stessa Giornata, alla presenza del Vescovo di Rossano Cariati, Giuseppe Satriano, e del Prefetto di Cosenza Paola Galeone, sono state consegnate presso il Campo di Ferramonti di Tarsia le medaglie d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager, Roque Pugliese, Consigliere della Comunità Ebraica di Napoli e Referente per la Regione Calabria. Molte emozioni ha suscitato la presenza dei testimoni di quei giorni vissuti a Ferramonti, Dina Smadar ed Eva Porcilan, da Israele, nate nel campo durante l’internamento dei loro genitori, e Yolanda Bentham, figlia dell’internato David Ropschitz.
A seguire, la prof.ssa Teresina Ciliberti, referente del Parco Letterario E. Bernhard, ha presentato il libro “L’ecumenismo vissuto. Il frate cappuccino Callisto Lopinot, cappellano del campo di concentramento a Ferramonti di Tarsia”, di Salvatore Belsito.

GUARDA I VIDEO SERVIZI DI CNEWS24 1       –  Video Completo

755002389_960x540

Video Completo (clicca nell’immagine sotto)

Schermata 2019 01 29 alle 13.07.51
Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =