VIDEO Alla Dante si celebra Pietro Tripodo poeta e traduttore

di Valerio De Luca | Ficcanaso, Libri
Condividi su

Prendendo spunto dal titolo delle raccolte di poesia “Altre Visioni” (Adelphi editore), giovedì 8 novembre la Società Dante Alighieri ha ospitato il convegno sul poeta e traduttore Pietro Tripodo, considerato tra i più originali e raffinati della seconda metà del Novecento e prematuramente scomparso nel 1999. Traduttore di Trakl, Callimaco, Catullo, Shakespeare e Daniel. Autore di originalissimi versi che si collocano linguisticamente tra Montale e Ungaretti.

Il pubblico di Palazzo Firenze ha così ascoltato le importanti testimonianze di studiosi e scrittori che lo hanno conosciuto e che ne hanno ammirato il genio e la grande professionalità. Da Emanuele Trevi ad Arnaldo Colasanti, da Raffaele Manica ad Alice Cencetti, da Paolo Canettieri a Gabriella Sica. E poi Giovanni Antonucci, Gianfranco Bartalotta, Rocco Familiari, Felice Paniconi, Michele D’Ascenzo, Roberta Alviti, Enrico Pulsoni, Tarcisio Tarquini e Claudio Strinati. Tutto sotto l’impeccabile organizzazione di Silvia Argurio e Ines Morisani, cugina del poeta.

Tra il pubblico segnaliamo la presenza del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, ex compagno di classe di Tripodo, e il critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Ascoltiamo le voci dei presenti al convegno.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 8 =