VIDEO La Dante agli Stati Generali della lingua italiana nel mondo

di Valerio De Luca | Ficcanaso, Lingua
Condividi su

Lunedì 22 ottobre si è svolta a Villa Madama (Roma) la III Edizione degli Stati Generali della lingua italiana nel mondo.
La Riunione si è aperta con gli interventi del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, del Presidente della Società Dante Alighieri, Andrea Riccardi, il Presidente dell’Accademia della Crusca, Claudio Marazzini, l’Ambasciatore della Confederazione Elvetica in Italia, Giancarlo Kessler e il Presidente della Rai, Marcello Foa.
Ha coordinato i lavori della giornata il Direttore Generale per la promozione del sistema Paese, Vincenzo De Luca.  Tra gli interventi della tavola rotonda pomeridiana quello del Segretario Generale della Dante, Alessandro Masi, in qualità di Presidente di CLIQ (Consorzio Lingua Italiana di Qualità).

Alle due tavole rotonde sul tema “Le reti dell’italiano nel mondo” hanno preso parte: Piero Bassetti (Associazione Globus et Locus), Norberto Lombardi e Silvana Mangione (CGIE), Lila Azam Zanganeh (Scrittrice iraniana), Hammadi Agrebi (Ispettore Generale e Formatore di Docenti d’italiano in Tunisia), Federico Wen (Italianista, Direttore del dipartimento di italianistica della Beijing Foreign Studies University), Mons. Paolo Rizzi (Segreteria di Stato presso la Santa Sede) e i rappresentanti dell’ Accademia della Crusca, di Google, di Facebook, della Scuola Holden e dell’Università degli Studi di Pavia e di Messina.
A concludere i lavori gli interventi di Roberto Vellano (Vicedirettore Gen. Promozione Sistema Paese Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), Roberto Nocella (Ufficio V DGSP Ministero Degli Affari Esteri – “La Farnesina”), Dario Armini (Ufficio VII DGSP, Ministero degli Affari Esteri) e Guglielmo Picchi, Sottosegretario di Stato, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

L’evento conclusivo si è tenuto a Palazzo Firenze.

Condividi su

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =