Giornata del contemporaneo: inaugurazione della personale di Giulio De Mitri

Pezzi d'Italia

Data evento

12 Ottobre 2018 / Orario: 18:00

Indirizzo

Corso Vittorio Emanuele II, 17, Taranto, TA, Italia

Giornata del contemporaneo: inaugurazione della personale di Giulio De Mitri
Condividi su

Il Comitato presenta l’inaugurazione della mostra personale “Theorema” di Giulio De Mitri, curata dai critici Clara Gelao, direttrice della Pinacoteca Metropolitana di Bari, e Antonella Marino, critico d’arte e docente all’Accademia di Belle Arti di Bari.

Dopo l’unanime consenso di critica e di pubblico ottenuto nella Città metropolitana di Bari, la mostra “Theorema”, dell’artista tarantino, viene proposta a Taranto, nell’ambito della 14.a Giornata del Contemporaneo AMACI (Associazione dei Musei d’arte contemporanea italiani),per iniziativa della Società Dante Alighieri di Taranto, in collaborazione con le Associazioni: Amici dei Musei, Società di Storia Patria per la Puglia sezione di Taranto, e Gruppo Taranto.

L’esposizione offre uno spaccato attuale della ricerca di Giulio De Mitri che da oltre quarant’anni dà al proprio lavoro un valore sempre nuovo,  carico di stimoli e di significati: un repertorio cosmogonico attraversato da visioni mitiche e sacrali.

Artista rigoroso e al contempo raffinato intellettuale dai molteplici interessi culturali. Nel suo lungo impegnativo percorso De Mitri ha mantenuto costante la profonda riflessione estetica, che ha assecondato una formazione di matrice filosofica, fondata sul pensiero platonico ed eracliteo, coniugandola con una vivida attenzione per le istanze sociali e linguistiche del Novecento.

La mostra di Giulio De Mitri, immersiva e contemplativa, offrirà un’attenta riflessione, tra minimalismo mediterraneo, arte sociale e light art. Opere in grado di evocare i grandi temi esistenziali attraverso la cifra espressiva di un artista tra i più significativi della sua generazione. L’esposizione è accompagnata da un catalogo edito da Gangemi, Roma.

Ecco di seguito il programma:

Venerdì 12 ottobre, ore 18.00

Inaugurazione della mostra

  • Saluti

Prof.ssa Josè Minervini

Presidente del Comitato

Prof. Roberto Lacarbonara   (Direttore artistico del CRAC Puglia)

Dott. Fabiano Marti (Assessore alla Cultura, Comune di Taranto)

  • Presentazione

Dott.ssa Clara Gelao (Direttrice della Pinacoteca Metropolitana di Bari)

Prof.ssa Antonella Marino (Critico d’arte e docente all’Accademia di Belle Arti di Bari)

  • Interventi

Prof.ssa Anna Paola Petrone Albanese (Presidente Associazione Amici dei Musei)

Prof. Aldo Perrone (Responsabile Gruppo Taranto)

Prof. Giovangualberto Carducci (Presidente Società di Storia Patria per la Puglia, sezione di Taranto)

  • Moderatore

Dott. Silvano Trevisani (Giornalista e scrittore)

 

Sabato 13 ottobre, ore 18,00

Visite guidate alla mostra

Presenti alle visite guidate:

Prof. Giulio De Mitri ( Artista e docente)

Prof. Roberto Lacarbonara (Critico d’arte e docente)

 

VISITE GRATUITE E ORARI DI APERTURA

La mostra resterà aperta e fruibile al pubblico fino a mercoledì 5 dicembre 2018

 

 

GIULIO DE MITRI (Taranto, 1952). Ha compiuto studi umanistici ed artistici (Accademia di Belle Arti e Università). È professore ordinario di Prima fascia, titolare della Cattedra di Tecniche e tecnologie della arti visive all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro.

È presente in numerose e prestigiose esposizioni nazionali ed internazionali (Budapest, Stoccolma, Osaka, Isola di Samothrace, Ajdovscina, Porto Alegre, Philadelfia, Sarajevo, Geraki, Berlino, Mar de Plata, Labin). Tra le mostre personali e le rassegne più recenti ricordiamo: 2016: 57 Premio Campigna, AttraversaMenti in luce, opere 2006-2016, Galleria di arte contemporanea “Vero Stoppioni”, Santa Sofia (FC); Arte di ricerca per la ricerca, Palazzo Peruzzi De’ Medici, Firenze; I Biennale Arte & Industria. Utopia e Realtà, Labin, Croazia; The last last supper. Leonardo e l’ultima cena, Expo Milano, Villa Burba, Rho, Milano; 2015: Notte Europea dei Ricercatori / Bright, Palazzo Pubblico, Siena; Icastica III Edizione, Loggiato del Vasari, Arezzo; Il giardino delle Muse, Giardino

di Palazzo Fieravecchia, Siena; Light Art Ensemble, Ex-Chiesa di San Carpoforo, Milano; IV Edizione della Biennale del Fin del Mundo 2014/2015, Mar de Plata, Argentina; 2014: Il corpo e l’anima, Museo F.R.A.C., Baronissi, (SA); Esperidi, Studio d’arte contemporanea “Pino Casagrande”, Roma, 2013; Biennale di Venezia LIV (2011): Sguardo contemporaneo e Padiglione Italia e Biennale LII (2007): J. Beuys. Difesa della natura; XV Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 2008; 20 artisti per i 150° dell’Unità d’Italia, Palazzo Reale, Torino, 2011; 2010: Intramoenia Extra Art, Castelli di Puglia; La luce come corpo, Galleria Peccolo, Livorno; XV (2012) e XIV (2010) Biennale d’Arte Sacra Contemporanea, Museo Stauros, San Gabriele (TE). Una vasta bibliografia accompagna la sua attività: pubblicazioni di carattere monografico e generale editate da Marsilio, Mazzotta, Skira, Silvana, De Agostini, Electa, Fabbri, Maggioli, Maretti, Rubettino, Peccolo, Gangemi, ecc. Sue opere sono presenti in Musei,collezioni pubbliche e private.

Condividi su

Leggi articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + dieci =