fbpx

Marina Millerova: a Mosca, una serata per ricordarla

di Valeria Noli | Lingua
Condividi su

Condividiamo le foto della serata in memoria di Marina Millerova, studiosa e presidente onorario della Dante di Mosca. Ecco le parole del segretario generale Alessandro Masi in occasione della sua scomparsa:

Con la scomparsa di Marina Millerova, Presidente onorario del Comitato Dante di Mosca, l’Italia perde una grande amica e una appassionata sostenitrice della nostra lingua e cultura. Il ricordo del suo impegno per creare un ponte tra Intellettuali russi e italiani va agli anni della posa in opera del monumento a Dante Alighieri nei giardini dell’Hermitage a Mosca, inaugurato nel 2002 dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi che faceva seguito alla posa in opera di quello di Puskin a Roma con il Presidente Vladimir Putin.

Nominata Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 2016, appassionata di studi letterari, Marina Millerova volle per prima in Russia lo sviluppo della certificazione della lingua italiana PLIDA, non dimenticando di caldeggiare sempre migliori rapporti tra la Dante e la nostra rete diplomatica in loco. Con il Presidente Andrea Riccardi, il Consiglio Centrale e i colleghi della Segreteria Generale della Società Dante Alighieri, invio sentite condoglianze alla neo Presidente Anna Jampolskaja, al comitato Dante di Mosca e ai parenti, incoraggiandoli a proseguire l’opera da lei iniziata.

 

Alla serata hanno partecipato Natalia Bazhanova e Nikolaj Maltsev (attori), Grigorij Rymko (pianista), Giuseppe Lo Porto e Gianni Celestre (Ufficio istruzione presso il Consolato generale d’Italia a Mosca), Alessandro Salacone (Società Dante Alighieri), Daria Scevljakova (direttore del dipartimento di lingua italiana, Università Statale di Mosca), Ekaterina Batrakova e Viktorija Borisova (Biblioteca Dante Alighieri), parenti e amici di Marina, soci del Comitato di Mosca Nelli Kruglikova e Ljudmila Nemkovskaja.

Condividi su

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =