15 poeti e 15 lingue per un’Europa piena di… poesia

di Valerio De Luca | Chiose
Condividi su

In occasione della Giornata mondiale della Poesia di mercoledì 21 marzo 2018, per il quinto anno l’EUNIC Cluster di Roma (Istituti di Cultura Nazionali dell’Unione Europea), con la collaborazione della Società Dante Alighieri, ha organizzato presso il Conservatorio Santa Cecilia a Roma un’emozionante serata con poeti provenienti da quindici diversi paesi dell’Europa.
Tutte le poesie sono state lette dai propri autori in lingua originale, con la traduzione proiettata in simultanea su uno schermo luminoso. L’incontro, moderato da Maria Ida Gaeta, direttrice della Casa di Letterature di Roma, è stato accompagnato dalle esibizioni degli studenti del Conservatorio. Tra i partecipanti ricordiamo: Elke Laznia per l’Austria, Ivaylo Dimanov per la Bulgaria, Luko Paljetak per la Croazia, Jan Wagner per la Germania, Davide Rondoni per l’Italia, Krzysztof Koehler per la Polonia, Nuno Júdice per il Portogallo, Ana Blandiana per la Romania, Mila Haugová per la Slovacchia, Miljana Cunta per la Slovenia, José Luis Piquero per la Spagna, Jesper Svenbro per la Svezia, Michael Stauffer per la Svizzera, Ömer Erdem per la Turchia e Ádám Nádasdy per l’Ungheria.

Un grande successo di pubblico, composto prevalentemente da studenti, artisti, ambasciatori e personalità diplomatiche che hanno potuto godere in un’unica sera delle bellissime composizioni dei protagonisti della poesia europea.

Condividi su

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + diciassette =