Il 17 marzo, l’Unità d’Italia e i simboli repubblicani

di Valeria Noli | Chiose
Condividi su

17 marzo: anniversario dell’Unità d’Italia. La data è quella della proclamazione del Regno d’Italia (17 marzo 1861). La legge 23 novembre 2012, n. 222 stabilisce inoltre che «La Repubblica riconosce il giorno 17 marzo, data della proclamazione in Torino, nell’anno 1861, dell’Unità d’Italia, quale «Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera».

In questa ricorrenza si celebrano e promuovono i simboli dell’unità nazionale, con l’obiettivo di promuovere i valori della cittadinanza. Sono il fondamento di una positiva convivenza civile, e si riaffermano con l’identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica.

70 anni della nostra Costituzione

Nel 2018 si compiono i settant’anni della nostra Carta Costituzionale, festeggiata anch’essa in questa data grazie alla stessa legge 222. Si determinano qui le “Norme sull’acquisizione di conoscenze e competenze in materia di «Cittadinanza e Costituzione», e l’insegnamento dell’inno di Mameli nelle scuole.

Ai valori dell’Unità nazionale la Dante continua a dedicare molte attività. Nel ricordo del passato, la difesa del presente.

Questo è «Un atto di resistenza contro l’oblio, contro l’appiattimento, la distruzione della specificità culturale italiana», come dichiara il Vicepresidente e Responsabile editoriale della Dante, Paolo Peluffo.

Viaggiare nella memoria

Il progetto In Viaggio con Dante, completato nel 2017 consultabile e integralmente visionabile nel nostro sito, è la prima versione cinematografica integrale della Divina Commedia. Ideato da Paolo Peluffo e realizzato con la regia di Lamberto Lambertini, si articola in cento brevi film, uno per ciascun canto della Commedia. Sono accompagnati da altrettante “sinossi critiche”, ora raccolte anche nel libro Canto per canto, di Aldo Onorati.

Il “viaggio”, che si sviluppa lungo la penisola italiana, accosta le parole di Dante (lette dal regista Lambertini) agli scenari di un’Italia contemporanea.

Accanto alla cosiddetta Enciclopedia Infinita, nel nuovo piano editoriale e culturale della Società Dante Alighieri, intende divulgare anche in forma didattica l’opera del Padre della lingua italiana, indispensabile fondamento culturale della nostra nazione.

Scarica l’edizione annotata della Costituzione dal sito del Quirinale
Immagine: celebrazione della Giornata della donna al Quirinale: “Le madri della Costituzione”

Condividi su

Leggi articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − 8 =