Il linguaggio non verbale nella storia della politica

di Valerio De Luca | La fabbrica delle parole
Condividi su

Fra gli aspetti fondamentali della comunicazione politica c’è senza dubbio il ricorso all’immagine. Se già durante il Ventennio l’immagine era un forte strumento di propaganda (attraverso i fumetti, la fotografia e soprattutto il cinema), l’importanza in politica della comunicazione visiva non decresce, tutt’altro, nell’Italia repubblicana, prima con l’avvento della televisione e poi con la diffusione di Internet.

Ne abbiamo parlato mercoledì 28 febbraio a Palazzo Firenze nell’ambito degli incontri settimanali su “Lingua, Comunicazione e Marketing fra Prima e Seconda Repubblica” (vedi programma) assieme a Giovanna Leone (La Sapienza, Roma), Isabella Pezzini (La Sapienza, Roma), Paolo Peverini (Luiss, Roma), Massimo Arcangeli e Mario Morcellini.

 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + uno =