Augias e Sgarbi raccontano la grande arte a teatro

di Valerio De Luca | Ficcanaso
Condividi su

Dal 14 al 18 marzo al Teatro Olimpico di Roma due occasioni da non perdere per capire meglio ed “immergersi” nei capolavori dell’arte mondiale con due divulgatori speciali: Corrado Augias e Vittorio Sgarbi. Promozione speciale per i Soci della Dante.

Si comincia mercoledì 14 marzo (ore 21) con il giornalista e scrittore Corrado Augias e il suo incontro dal titolo “L’eterno incanto di Venere – Da Prassitele a Modigliani“.

Le immagini del nudo – femminile in particolare – sono uno spettacolo ormai consueto. Pochi si interrogano su come si sia arrivati a questa consuetudine ormai di una frequenza tale da avere logorato il valore dirompente che ha invece avuto in passato. Ci si può chiedere come si sia arrivati a un tale risultato. Lo spettacolo risponderà alla possibile domanda ripercorrendo le diverse tappe che hanno portato alla situazione attuale comprese le cause sociali, di costume, in qualche caso politiche, che hanno accompagnato il percorso. Con una premessa: il bisogno di mostrare la nudità c è sempre stato per molte e diverse ragioni sessuali, simboliche, mitiche. Lo dimostrano in primo luogo la statuaria arcaica, poi le grandi statue e gli affreschi del periodo greco-romano. Erano nudi che rappresentavano la nudità in sé e per sé ma anche la nudità intesa come simbolo di qualcos’altro, per esempio una divinità come Venere. Veneri infatti si sono chiamate queste figure anche se con la famosa dea dell’amore spesso non avevano niente a che fare. Molto lentamente, con l’andare dei secoli, la nudità s’è affrancata dai pretesti della sua rappresentazione: mitici, storici o biblici che fossero.

Da giovedì 15 a domenica 18 marzo, il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi presenterà al pubblico dell’Olimpico la sua divulgazione su “Michelangelo“, con musiche eseguite dal vivo da Valentino Corvino e la scenografia e video di Tommaso Arosio.

Dopo lo straordinario successo dello spettacolo teatrale “Caravaggio”, dove Vittorio Sgarbi ha condotto il pubblico in un percorso trasversale fra storia dell’artista ed attualità del nostro tempo, parte una nuova esplorazione sull’universo “MICHELANGELO”.
La stupefacente arte di Michelangelo Buonarroti si farà palpabile alle molteplicità sensoriali, attraversate dal racconto del Prof. Vittorio Sgarbi, contrappuntate in musica da Valentino Corvino (compositore, in scena interprete) e assieme alle immagini rese vive dal visual artist Tommaso Arosio. Verrà così ricomposto un periodo emblematico, imprescindibile ed unico nell’arte, e assieme all’ambizione di scoprire un Michelangelo inedito, non resterà che farci sorprendere.

Per i Soci della Dante biglietti ridotti per entrambi gli spettacoli, prenotando al tel. 06.32.65.99.27
o mandando email a ufficiopromozione@teatroolimpico.it

www.teatroolimpico.it

scopri tutte le altre convenzioni riservate ai soci della Società Dante Alighieri cliccando qui  

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + tre =