fbpx

Umbria: 100 anni della Galleria Nazionale

di Andrea Ciarlariello | Ficcanaso
Condividi su

La Galleria Nazionale dell’Umbria quest’anno festeggia i cento anni, e per la speciale occasione la città di Perugia si prepara ad ospitare un gran numero di eventi, mirati a promuovere l’arte della regione per tutto il 2018.

Il museo, che vanta nella collezione permanente capolavori di Beato Angelico, Perugino, Piero della Francesca, Pintoricchio, aprirà le celebrazioni con l’esposizione “‘Tutta l’Umbria una mostra’. La mostra del 1907 e l’arte umbra tra Medioevo e Rinascimento”, curata da Cristina Galassi e Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, in programma dall’11 marzo al 10 giugno.

L’esposizione racconterà la rassegna “Mostra d’arte umbra” del 1907, ad oggi la più importante esposizione mai organizzata sulla Scuola Umbra, che ne delineava i tratti con quasi mille opere tra dipinti, sculture, arredi lignei e in pietra, manufatti di oreficeria, paramenti sacri, merletti antichi, codici miniati e ceramiche. La mostra di quest’anno ne chiarirà le motivazioni e gli obiettivi, vedrà esposto con circa 100 capolavori il patrimonio artistico dell’intera regione, con prestiti di musei comunali, istituzioni ecclesiastiche e privati in un percorso che illustrerà l’arte fiorita nelle sue molteplici forme in Umbria tra Medioevo e Rinascimento.

Dal 22 settembre al 6 gennaio 2019, invece, si terrà la rassegna con le opere meglio conservate provenienti dai depositi della Galleria Nazionale, risalenti al periodo compreso dal Duecento a metà del Cinquecento. In tale occasione, le tavole esposte saranno sottoposte a studi e ricerche da parte del Laboratorio di diagnostica per i beni culturali di Spoleto.

Tra le due mostre si inserirà una rassegna fotografica sulla musica, realizzata in collaborazione con Trasimeno Music Festival e Umbria Jazz, e verrà ospitato uno dei massimi fotografi di musica del nostro tempo, Guido Harari, artefice di famosi ritratti e copertine dei dischi di musicisti di ogni genere.

Per il centenario è stato inoltre ripensato il sito web, con la creazione di un nuovo logo, e l’audioguida scaricabile sui propri dispositivi mobili, oltre ai supporti multimediali forniti al momento della visita.

Foto in CC: PhoebeZu

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − quattro =